skip to Main Content

Finanziamenti per la ricerca

La Fondazione Ri.MED supporta la realizzazione della propria attività scientifica attraverso opportunità di finanziamento offerte da enti pubblici e privati, istituzioni regionali, nazionali e sovranazionali. Il lavoro volto all’ottenimento dei finanziamenti per la ricerca rappresenta un’attività strategica per la Fondazione.

Per questa ragione è stata costituita un’Area Grants, che si occupa di selezionare i programmi finanziari a sostegno della ricerca biomedica, della formazione specialistica e della cooperazione internazionale, di sottomettere le proposte – anche in collaborazione con altri enti – e gestire i rapporti con le amministrazioni titolari dei programmi di finanziamento, nonché di coordinare e supervisionare i progetti approvati.

Cerca un progetto o filtralo in base alle opzioni disponibili

Ricerca grants
Filtro grants

Translating protection of cell-surface receptor LRP1 into potential disease-modifying therapies for osteoarthritis

Progetto in Corso
Versus Arthritis - Bridging fellowship 2023, on behalf of the project Coordinator University of Liverpool (United Kingdom). Obiettivo: utilizzo della proteomica ad alta risoluzione per identificare i partner leganti della proteina 1 correlata al recettore della liporptoeina a bassa densità (LRP-1) nella cartilagine osteoartritica. In breve, le proteine ​​verranno purificate dalla cartilagine osteoartritica e normale, e poi applicate ad una resina di agarosio accoppiata con LRP-1 precedentemente purificata dalla placenta. Le proteine ​​che si legano a LRP-1 verranno eluite, digerite mediante FASP e analizzate mediante LC-MS/MS. 

The addition of simvastatin portal venous infusion to cold storage solution of explanted whole liver grafts for facing ischemia/reperfusion injury in an area with low rate of deceased donation

Progetto Concluso
Ministero della Salute - Programma Ricerca Finalizzata 2013 Obiettivo: testare l’eventuale efficacia clinica della somministrazione di Simvastatina per via intragastrica tre ore prima del cross-clamp del fegato intero dal donatore cadavere. Lo studio monocentrico, prospettico e randomizzato in doppio cieco, prevede l’arruolamento di 106 pazienti e il confronto con la procedura standard su campione trattato solo con placebo.

SMART4SCLERO – Smart Injectable Scaffolds for Sclerostin Based Bone Resorption Treatment

Progetto in Corso
Ministero dell'Università e della Ricerca - PRIN Call 2022 (Progetti di Ricerca di Rilevante Interesse Nazionale) - sub unità del  coordinatore Consiglio Nazionale delle Ricerche (Napoli). Obiettivo: sviluppare un modello avanzato in vitro dei disturbi articolari dipendenti da patologie legate all’intestino. Il modello sarà basato sia su tessuti nativi che su tessuti ingegnerizzati coltivati ​​in condizioni statiche e dinamiche. Questi ultimi saranno fabbricati utilizzando il supporto del bioprinting, così come di altre tecnologie di produzione additiva.

Sistema per l’armonizzazione delle procedure e la gestione delle biobanche (SIASOPs)

Progetto Concluso
Regione Siciliana. PO FESR 2007/2013. Misura ricerca industriale 4.1.1.1. Obiettivo: ll progetto mira alla costituzione di un network di riferimento multi-istituzionale all’interno della Regione Sicilia per la creazione e organizzazione sul territorio regionale di un network di biobanche. L’obiettivo principale del progetto è stata la definizione di un modello organizzativo interno alle strutture, capace di garantire una fedele tracciabilità del campione e delle informazioni clinico-anamnestiche, utilizzando processi e sistemi informativi innovativi.

SENSO – Sviluppo di un dispositivo miniaturizzato per il monitoraggio di stress ossidativo in sistemi cellulari

Progetto Concluso
Regione Siciliana - PO FERS 2014-2020 Azione 1.1.5 Obiettivo: realizzare un nano-sensore per la rivelazione di perossido di idrogeno (H2O2) rilasciato nel terreno di coltura in sistemi cellulari in vitro/ex vivo. Il progetto si propone di rendere disponibile un innovativo strumento da laboratorio, robusto, affidabile e di dimensioni ridotte che permetta di monitorare il rilascio di H2O2 nel terreno di coltura in tempo reale e senza perturbare le condizioni di crescita delle cellule.

PROMETEO – Prodotti medicinali derivati da placenta per terapie avanzate per patologie epatiche ed endometriali

Progetto Concluso
Regione Siciliana - PO FERS 2014-2020 Azione 1.1.5 Obiettivo: sviluppare prodotti cellulari a base di cellule staminali isolate da placenta per applicazioni cliniche. Nello specifico, saranno sviluppate, attraverso studi in vitro e in-vivo, terapie cellulari per patologie epatiche acute e croniche e per la riattivazione dell'endometrio. Gli effetti terapeutici di cellule e derivati, saranno testati su modelli in vivo di danno epatico acuto e cronico e su modelli in vitro per la riattivazione endometriale. Tutto ciò sarà ottimizzato secondo protocolli basati sui principi delle Good Manufacturing Practices (GMP), allo scopo di sviluppare terapie cellulari.

PROGEMA – Processi green per l’estrazione di principi attivi e la depurazione di matrici di scarto e non

Progetto Concluso
Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 Obiettivo: attuare una innovazione di processo sulle acque di vegetazione della filiera olearia che consenta l’estrazione e ricollocazione di composti organici farmacologicamente attivi, l’abbattimento del loro potere inquinante e il possibile riutilizzo nei processi produttivi dell’acqua trattata.

OBIND – Oncological therapies through Biological Interaction Network Discovery

Progetto Concluso
Regione Siciliana - PO FERS 2014-2020 Azione 1.1.5 Obiettivo: individuare le interazioni biologiche che influenzano le patologie tumorali, grazie all’utilizzo di nuovi approcci statistici e computazionali per il data processing e all’applicazione di modelli di analisi integrata di dati provenienti da differenti sorgenti.

OACTIVE – Advanced personalised, multi-scale computer models preventing OsteoArthritis

Progetto Concluso
Horizon 2020 Call SC1-PM-17-2017. Personalised computer models and in-silico systems for well-being (RIA). Obiettivo: elaborare modelli finalizzati ad una migliore diagnosi e cura dell’osteoartrite, adottando un approccio olistico, che prevede l’integrazione delle informazioni specifiche del paziente provenienti da vari livelli (cellule, tessuti, organi) integrando modelli comportamentali e fattori di rischio socio ambientali.
Back To Top