23/12/2016 23 dicembre 2016 - da oggi operativo il Protocollo di Vigilanza Collaborativa con l'Autorità Nazionale Anticorruzione


Su richiesta della Fondazione Ri.MED, l’Autorità Nazionale Anticorruzione ha attivato poco prima di Natale l’accordo di vigilanza collaborativa, finalizzata a rafforzare ed assicurare la correttezza e la trasparenza delle procedure di affidamento relative ai lavori per la costruzione del CBRB, nonché ridurre il rischio di contenzioso in corso di esecuzione.
Lo svolgimento dell’attività di vigilanza collaborativa preventiva da parte dell’ANAC è finalizzata a verificare la conformità degli atti di gara alla normativa di settore, compresa l’individuazione di clausole e condizioni idonee a prevenire tentativi di infiltrazione criminale, nonché il corretto svolgimento della procedura ad evidenza pubblica oggetto del presente protocollo fino all’aggiudicazione definitiva.
L’ANAC si impegna pertanto ad effettuare preventiva verifica dei seguenti documenti:
  • determinazione a contrarre;
  • atti della procedura di affidamento: bando di gara; disciplinare di gara; capitolato speciale; schema di contratto; provvedimenti di nomina dei commissari e di costituzione della commissione giudicatrice; elenco degli operatori economici partecipanti alla procedura; verbali di gara, ivi inclusi i verbali del subprocedimento di verifica e di esclusione delle offerte anormalmente basse; provvedimenti di aggiudicazione.
Il Protocollo, che ha durata fino all’aggiudicazione definitiva dell’appalto in oggetto, è visionabile sul sito dell'ANAC al seguente link.

Torna

In Evidenza

Sostieni La Ricerca


dona il tuo 5 x mille