COMUNICAZIONE  >> news

27/09/2019 Ri.MED, qualità scientifica e sostenibilità della ricerca: approvati 4 progetti nell’ambito del PO FESR Sicilia. OBIND primo in graduatoria


Il Dipartimento Regionale Attività Produttive ha pubblicato la graduatoria dei progetti finanziabili su PO FESR Sicilia 2014-2020, Azione 1.1.5: i quattro progetti presentati da Ri.MED insieme ai rispettivi partner scientifici ed industriali sono stati valutati positivamente - su oltre 300 istanze presentate - ed ammessi a finanziamento, per un totale di circa 2 milioni di euro assegnati alla Fondazione per attività di ricerca. Uno, in particolare, è risultato primo in graduatoria: si tratta di OBIND, focalizzato sullo studio e l’individuazione delle interazioni biologiche che influenzano le patologie tumorali, grazie all’utilizzo di nuovi approcci statistici e computazionali per il data processing e all’applicazione di modelli di analisi integrata di dati provenienti da differenti sorgenti (Principal Investigator  Ri.MED: Claudia Coronnello e Ugo Perricone).
 
Ri.MED punta ad un modello innovativo di sostenibilità della ricerca, i cui punti cardine sono lo sviluppo di proprietà intellettuale e il trasferimento tecnologico  per valorizzare le ricadute applicative - quali brevetti, sponsorizzazioni industriali e creazione di spin off tecnologiche - e il successo delle proposte scientifiche nell’ambito dei programmi finanziari a sostegno della ricerca biomedica. L’alto livello scientifico, garantito dal cluster con il partner ospedaliero IRCCS-ISMETT e dalla collaborazione con i centri medici ed accademici di UPMC, diventa un fattore cruciale per il reperimento delle risorse che permettano un rapido trasferimento dei risultati scientifici “from bench to bedside”, a vantaggio dei pazienti e dello sviluppo economico. Due dei quattro progetti approvati saranno attuati proprio con ISMETT e saranno focalizzati sullo sviluppo di prodotti medicinali per terapie avanzate derivati da placenta, per la cura di patologie epatiche ed endometriali e sulla creazione di biobanche per la medicina rigenerativa.
 
Investire in ricerca scientifica significa puntare alla crescita e al benessere del territorio: attraverso questo finanziamento - assegnato secondo graduatoria di merito da una commissione di esperti a livello nazionale – la Regione Siciliana intende agevolare la realizzazione di progetti in partenariato tra imprese ed enti di ricerca, per lo sviluppo di prototipi con applicazione a livello industriale. Elemento di valutazione è stata pertanto la fattibilità (proof of concept), ovvero la validazione della tecnologia in ambiente di laboratorio e la sua dimostrazione in ambiente industriale.
 

Torna

In Evidenza

In Evidenza

Sostieni La Ricerca


dona il tuo 5 x mille