Amministrazione trasparente

Si informa che i dati pubblicati in questa sezione del sito possono essere riutilizzati previa motivata richiesta scritta e solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (Direttiva Comunitaria 2003/98/CE e D.Lgs. 36/2006 e s.m.i.), secondo modalità compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali e del diritto d’autore.
La predetta richiesta potrà essere inoltrata al Responsabile della Trasparenza al seguente indirizzo email: direzione@fondazionerimed.com che adotterà le opportune determinazioni all’esito delle dovute valutazioni per la tutela dei dati personali di cui si richiede il riutilizzo.

La disciplina sulla trasparenza è stata oggetto, negli ultimi anni, di importanti interventi normativi che hanno fatto del principio di trasparenza uno degli assi portanti delle politiche di prevenzione della corruzione. In attuazione della delega contenuta nella legge n. 190/2012, il Governo ha adottato il d.lgs. 14 marzo 2013, n. 33, recante il “Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni” in cui, nel ribadire che la trasparenza è intesa come accessibilità totale delle informazioni concernenti l’organizzazione e l’attività delle pubbliche amministrazioni, è stato evidenziato che essa è finalizzata alla realizzazione di una amministrazione aperta e al servizio del cittadino (art. 1, c. 2, d.lgs. n. 33/2013). Con l'adozione del Piano Triennale per la trasparenza e l'integrità (il "PTTI"), la Fondazione Ri.MED intende adempiere a quanto disposto dalla Legge 6 novembre 2012, n. 190 e ss.mm.ii. e dal D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 e ss.mm.ii., a prescindere dalla loro riferibilità e cogenza alla Fondazione medesima.

In Evidenza

Sostieni La Ricerca


dona il tuo 5 x mille