Ingegneria di tessuto cardiovascolare e dispositivi biomedici

Project Leader: Antonio D'Amore

Descrizione

L’ingegneria di tessuto cardiovascolare combina approcci di terapia cellulare e biomateriali avanzati allo scopo di sostituire o riparare la funzione compromessa di organi o tessuti del sistema cardiovascolare. Le linee di ricerca sotto sono state progettate con un enfasi particolare allo sviluppo di proprietà intellettuale e commercializzazione. La divisione di ingegneria di tessuto cardiovascolare e dispositivi biomedici presso RiMED ha individuato tre principali obiettivi di sviluppo:

  • Valvole cardiache ingegnerizzate (TEHV)
  • Parete di miocardio ingegnerizzata (TECP)
  • Vasi sanguigni ingegnerizzati (TEVG)

A sostegno di tali linee di ricerca vengono sviluppati altre tre linee di intervento:

  • Analisi strutturale ed istopatologica per immagini di tessuti nativi ed ingegnerizzati (NET-IBA);
  • Modelli numerici per la meccanica e la crescita tissutale di tessuti nativi ed ingegnerizzati (NET-MTG);
  • Bioreattori per l'elaborazione e deposizione di matrice extra-cellulare (BE-ECM)
Obiettivi
  • TEHV: sviluppare tessuti artificiali ed endoprotesi valvolari per la sostituzione e riparazione di valvole cardiache. 
  • Obiettivi specifici:
    • Riprodurre la meccanica fisiologica delle valvole cardiache native
    • Crescita tessutale endogena/resistenza alla calcificazione/bassa trombogenicita’
    • Strategie di intervento percutaneo transcatetere
  • TECP: sviluppare dispositivi di confinamento e supporto della funzione cardiaca per pazienti affetti da infarto del miocardio.
  • Obiettivi specifici:
    • Mantenimento delle funzioni ventricolari
    • Crescita tessutale endogena/riduzione di tessuto fibrotico
    • Riduzione dell’assottigliamento della parete di miocardio
  • TEVG: sviluppare vasi sanguigni ingegnerizzati da impiegare come protesi vascolare nel bypass coronarico.
  • Obiettivi specifici:
    • Riprodurre la meccanica fisiologica di arterie e vene
    • Crescita tessutale endogena/funzionalita’ del vaso/bassa trombogenicita’
    • Riduzione della iperplasia intimale
Impatto

Queste linee di ricerca produrranno strategie di bioingegneria per l’infarto cardiaco e le patologie vascolari e valvolari che hanno il potenziale di essere traslate dal laboratorio al letto del paziente reducendo morbidita’ e mortalita’.

In Evidenza

Sostieni La Ricerca


dona il tuo 5 x mille